3 consigli per un trasloco tra 2 città molto distanti

Il trasloco, piccolo o grande che sia, è sempre un grosso impegno, che va affrontato nel migliore dei modi, cercando di ottenere il risultato sperato, ovvero quello di portare tutti i propri oggetti da un’abitazione all’altra nel modo più veloce, economico e semplice possibile.

Quando il trasloco deve essere effettuato tra 2 città molto distanti fra loro, il trasferimento si complica e si rischia sempre di non saper affrontare al meglio la situazione. Ma vediamo insieme qui di seguito quali sono i consigli da seguire per effettuare lo spostamento con poco stress e tanta organizzazione.

Scelta del tipo di trasloco

Tendenzialmente le tipologie di trasloco da effettuare si dividono in 2 opzioni, quella a pagamento con l’aiuto di una ditta specializzata e quello “fai da te” con il noleggio di un mezzo, che vi permetta di effettuare un trasloco in autonomia.

Se volete risparmiare qualcosa nell’attività di trasloco, senza dubbio svolgere tutte le operazioni in autonomia può risultare l’opzione migliore in termini economici, oltre a disporre di maggiore libertà. In questo caso sarà sufficiente noleggiare un mezzo per effettuare il trasporto; a tal proposito si può usufruire del servizio di noleggio minivan VAN4YOU, il vantaggio in questo caso è che si può noleggiare un furgone in una sede e lasciarlo in un’altra, senza quindi dover ritornare nella città di partenza per restituire il furgone, se questo non è necessario.

Eliminazione degli oggetti inutili

I giorni prima del trasloco, seppur impegnativi e stressanti, sono anche l’occasione per dar via tanti vecchi oggetti per lasciar spazio ai nuovi. Spesso ci si ritrova nel corso degli anni a mantenere nelle proprie abitazioni, garage e soffitte, degli oggetti che in realtà non abbiamo mai utilizzato e mai andremo a usare.

Il trasloco tra città molto distanti tra loro è anche l’occasione per dar via questi oggetti. Spesso si mantengono per un discorso affettivo, regalarli o venderli a qualcuno può alleviare il dispiacere del disfarsene, pensando di dar loro una nuova vita, oltre a essere un modo per recuperare qualche soldo speso nel trasloco.

Utilizzo degli imballaggi corretti

La scelta degli imballaggi deve essere effettuata tenendo conto degli oggetti che verranno posizionati all’interno; per questo sarà necessario prediligere materiali resistenti per gli oggetti pesanti o delicati, e pacchi più leggeri per trasportare oggetti di uso comune, come abiti, scarpe e tessili.

Durante un trasloco gli sballottamenti interni al mezzo saranno molti, soprattutto se le 2 città tra cui ci si sta spostando sono distanti. Questo implica molta attenzione nell’imballaggio, senza scordare di non riempire troppo gli scatoloni e mantenere la leggerezza per ciascuno di essi, quando è possibile, in quanto la fatica si farà sentire in fase di caricamento e scaricamento del mezzo, figuriamoci se in più si aggiunge anche un peso non indifferente.

In conclusione, il trasloco tra 2 città molto distanti tra loro a primo impatto può sembrare un’impresa davvero ardua, ma in realtà tutto sta nel cominciare e organizzare il lavoro per spostare tutti i propri oggetti in sicurezza, tranquillità e soprattutto cercando di risparmiare qualcosa negli spostamenti, quando e se possibile.