ll CEO di Ford afferma che la compagnia ha “sovrastimato” le auto a guida autonoma

Il CEO di Ford, Jim Hackett, questa settimana ha ridimensionato le speranze riguardo ai piani della compagnia per le auto a guida autonoma, ammettendo che i primi veicoli avranno dei limiti.

Hackett, che una volta era a capo della divisione veicoli autonomi dell’azienda, in un evento del Detroit Economic Club di martedì ha dichiarato di aver sovrastimato l’arrivo di questo tipo di veicoli sul mercato.

Questo nonostante Ford stia progettando ancora di lanciare la sua flotta di auto a guida autonoma nel 2021.

L’annuncio di Hackett arriva quasi sei mesi dopo che il suo CEO di veicoli autonomi Sherif Markaby in un post Medium ha elaborato piani dettagliati per il servizio di auto a guida autonoma della società. Ford ha investito oltre 4 miliardi di dollari nello sviluppo della tecnologia fino al 2023, tra cui oltre 1 miliardo di dollari in Argo AI, una società di intelligenza artificiale che sta creando un sistema di driver virtuale. Ford sta attualmente testando i propri veicoli a guida autonoma a Miami, Washington D.C. e Detroit.

Dopo anni di hype e miliardi di dollari in investimenti, alcune altre società stanno ammettendo che le aspettative per le auto a guida autonoma sono state forse troppo alte. Uber ha preannunciato all’inizio di questa settimana che la propria flotta di auto autonome dovrà aspettare a lungo per raggiungere la strada. La Waymo ha lanciato il suo servizio di taxi a guida autonoma alla fine dell’anno scorso, ma non l’ha aperta al pubblico né ampliata al di fuori di alcune aree geo-fenced a Phoenix, in Arizona.

Anche se Hackett ha ripreso immediatamente le speranze per i veicoli autonomi, ha chiarito che crede nel potenziale della tecnologia: “Quando porteremo questa cosa sul mercato, sarà davvero potente”, ha aggiunto.