Lun. Nov 18th, 2019

DotMagazine.it

Tutte le news sul mondo automotive

Monopattini elettrici: Amazon UK chiederà ai produttori di inserire avvertimenti sulla sicurezza

3 min read
monopattini elettrici amazon uk chiederà ai produttori di inserire avvertimenti sulla sicurezza

Sono comparsi ovunque nel mondo i primi monopattini elettrici, e dalla loro diffusione e ampio utilizzo sono iniziate a comparire notizie di gravi lesioni subite dai piloti.

Ora il Regno Unito, dove i monopattini elettrici sono banditi dalle strade pubbliche e dai marciapiedi, sta cercando di pubblicizzare il pericolo associato a questi dispositivi. Il Dipartimento dei trasporti, che sovrintende alle reti di trasporto britanniche, ha convinto Amazon, il colosso globale dell’e-commerce, a esercitare pressioni sui produttori di monopattini elettrici affinché chiariscano nei loro cataloghi online che i loro dispositivi non possono essere utilizzati sulle strade pubbliche del Regno Unito.

Il Sunday Times ha riferito che il dipartimento dei trasporti inglese ha scritto a diversi rivenditori, tra cui Amazon, per ricordare loro di fare una pubblicità responsabile.

Un portavoce di Amazon ha riferito al Washington Post: “Abbiamo confermato che scriveremo ai venditori di monopattini elettrici per chiedere loro di modificare il testo delle loro inserzioni, per sottolineare che questi dispositivi non possono essere utilizzati sulla strada pubblica.”

Il portavoce ha poi aggiunto che queste indicazioni saranno date solo per articoli venduti nel Regno Unito, dove le persone infrangono sistematicamente il divieto di usare questi dispositivi diventati oramai sempre più popolari.

L’azione del governo è stata una reazione a numerosi incidenti e alla morte di una persona, che nei giorni scorsi hanno focalizzato l’attenzione del pubblico sui pericoli dei monopattini elettrici.

L’Indipendent ha riferito che un ragazzo è stato gravemente ferito a Londra ed un altro adolescente ha subito un grave trauma cranico dopo essersi schiantato contro una fermata dell’autobus fuori Londra.

Il giorno prima una famosa youtuber, Emily Hartridge di 35 anni, è stata colpita e uccisa da un camion mentre stava guidando un monopattino a Londra.

La morte di Hartridge è stata la prima a coinvolgere un pilota di monopattini elettrici nel Regno Unito, sebbene incidenti simili siano avvenuti negli Stati Uniti.

Il mese scorso, Consumer Reports ha confermato che almeno otto persone negli Stati Uniti sono morte durante l’uso di monopattini a noleggio a partire dall’autunno del 2017. Altre migliaia sono state gravemente ferite mentre guidavano i dispositivi o dopo essere state colpite da essi sui marciapiedi pubblici. Molte vittime di incidenti hanno dichiarato gli incidenti erano dovuti al fatto che i dispositivi non funzionavano correttamente durante la guida.

È stato infatti documentato che alcuni monopattini elettrici prendono fuoco, si rompono durante l’uso e frenano eccessivamente, catapultando i ciclisti sul marciapiede.

In molti casi, dicono i medici, le lesioni sono gravi e provocano fratture, lacerazioni e traumi cerebrali che si osservano in genere negli incidenti automobilistici e di ciclomotori.

Più di un anno dopo l’arrivo degli monopattini elettrici, è iniziata la prima ondata di statistiche sugli infortuni associate a questi mezzi di locomozione. Uno studio pubblicato a gennaio sulla rivista medica JAMA Network Open ha scoperto che nel 2018 il numero di persone che sono rimaste ferite mentre si trovavano in piedi su scooter elettrici ha superato quelli vittima di incidenti in bicicletta o a piedi.

Secondo lo studio dei 249 pazienti che hanno ricevuto un trattamento ospedaliero per lesioni correlate ai monopattini elettrici, quasi il 28% ha subito contusioni, distorsioni e lacerazioni. Circa il 30 percento presentava fratture e poco più del 40 percento è stato trattato per lesioni alla testa. Quasi tutti i pazienti sono tornati a casa dopo essere stati curati in pronto soccorso, ma 15 di loro sono stati ricoverati in ospedale, comprese due persone con gravi lesioni alla testa che sono stati collocati in reparti di terapia intensiva.

Ancora una volta si ripropone l’importanza di indossare un casco durante l’uso di veicoli elettrici: i riders condividono le strade con il traffico veicolare rapido ma sembrano sottovalutare i pericoli; secondo uno studio il 94,3% dei piloti osservati non indossa un casco durante l’utilizzo di monopattini elettrici, segway o hoverboard.