Chi è e come diventare car designer

Cos’è il car design

Il design automobilistico è la prima fase della realizzazione di un’auto che passa per un team specifico che si occupa della progettazione e della creazione di modelli che rappresentino ciò che la casa automobilistica richiede per quella produzione.

Volendo categorizzare questa attività per esprimere al meglio in concetto di car design, potremmo definirla come una branca dell’automotive design, parola sicuramente più nota con il quale viene definita la realizzazione di modelli di vetture di ogni genere: dai camion alle motociclette passando per autobus e furgoni.

Noi in questo articolo ci concentreremo sul design delle auto.

Chi è il car designer

Il car designer è il professionista di cui si sente più parlare attualmente nel mondo delle autovetture. È una delle figure facenti parti del team di progettazione e sviluppo di un’auto e a lui competono diversi compiti che vanno dall’analisi del mercato delle auto fino alla progettazione di un modello in scala 1:1 dell’automobile.

La presenza in Italia di grandi studi con molte collaborazioni all’attivo per la progettazione di automobili come la Pininfarina (collabora con marchi come Maserati, Alfa Romeo e Peugeot) e la Bertone Design (autrice dell’iconico design della Fiat Panda e di tanti altri per Lamborghini e Citroën), ha portato questo esperto tra le figure più richieste dell’industrial design.

Di cosa si occupa

Come anticipato nel precedente paragrafo, i compiti che questo professionista deve saper svolgere sono diversi e, facendo parte di un gruppo di lavoro ben più ampio, non tutti sono direttamente attribuibili a lui.

Dovendo riassumere per aree di lavoro le attività a cui il car designer prende parte troviamo:

  • Il design esterno (exterior design dell’automobile);
  • Il design degli interni (l’interior design);
  • Le rifiniture (per finiture si intendono dettagli quali i materiali da utilizzare per l’abitacolo e l’esterno, i colori e l’aggiunta di particolari sul progetto finale).

In ognuna di queste aree, il car designer deve lavorare ragionando da cliente, ma allo stesso tempo deve dimostrare massimo interesse per l’estetica dell’automobile, così come per gli aspetti meccanici e fisici (essenziali per il funzionamento del prodotto finale) e ai comfort che la rendono utilizzabile.

Le fasi della progettazione automobilistica

Analizziamo più nel dettaglio ogni singola fase di lavoro a cui prende parte:

La progettazione di un’automobile comincia dallo studio delle tendenze automobilistiche di quel periodo e, soprattutto, da indagini statistiche riguardanti quello che i potenziali clienti e i clienti effettivi vorrebbero su una nuova automobile realizzata dall’azienda.

Dopo aver effettuato delle analisi riguardanti gli interessi delle persone si passa alla realizzazione di una bozza (solitamente si dividono i compiti più professionisti occupandosi, alcuni, della progettazione esterna, mentre altri della progettazione interna).

La bozza realizzata deve essere presentata al consiglio aziendale che impartirà al team nuovi ordini e vincoli riguardanti la progettazione.

È sulla base di questi vincoli che i car designer vanno a realizzare la bozza definitiva dell’auto.

Ricevuta l’approvazione da parte dell’intero team e del consiglio per quanto riguarda la bozza degli interni e della carrozzeria esterna dell’auto, si procederà alla realizzazione di un progetto in scala 1:1 della bozza in 2D, questo processo è chiamato tape drawing (in quanto il progetto viene fatto con del nastro adesivo su delle lavagne), ed è messo in atto solo per la carrozzeria dell’auto.

Questa fase è utile al fine di trovare delle misure adatte all’auto e a capire se alla bozza realizzata è possibile apportare delle piccole migliorie.

Dopodiché, il progetto dal foglio di carta passa in digitale dove con programmi di progettazione CAD (Computer Aided Design) è possibile creare dei modelli con una visione tridimensionale della bozza.

È qui che il progetto viene perfezionato ulteriormente ed è l’ultima fase in cui è possibile apportargli migliorie.

Successivamente verrà realizzato nuovamente in scala 1:1, non più con del nastro su carta, ma con argilla (o materiali similari), così da poter vedere il proprio progetto prima della fase di produzione da qualunque lato e con rivestimenti che permettano di valutare anche i diversi riflessi che mostra sulla sua superficie.

Alla fine del tutto deve esserci un’approvazione da parte dell’azienda in base al modello in argilla che vedono per poter procedere con la produzione dell’autovettura.

Come diventare designer di automobili

Come avrete notato, le attività a cui prende parte il car designer sono tante ed è difficile, se non impossibile, occuparsi di tutte queste contemporaneamente.

Esistono tanti percorsi formativi differenti che portano ad una formazione specifica in una delle attività prima elencate, di conseguenza è impossibile tracciare una sola strada percorribile, un consiglio sicuramente valido è quello di intraprendere il percorso delle scuole superiori o presso un istituto di tipo tecnico-industriale o in un liceo artistico. Sono entrambi percorsi attinenti alla professione di car designer, che stimolano la creatività dello studente e che gli insegnano le regole alla base del disegno (prima fase per la realizzazione di una bozza).

In alcuni casi queste competenze non bastano e sono richieste lauree per la candidatura a car designer.

Le lauree che più di altre si prestano a questo tipo di candidatura sono:

  • Laurea in ingegneria meccanica, è ritenuto il miglior percorso di laurea per entrare in questo mondo, si tratteranno principalmente le fasi di progettazione, di produzione e quella di assemblaggio di un prodotto industriale. Tutto ciò che occorre per lavorare in questo settore da veri professionisti;
  • Laurea in ingegneria meccatronica, a differenza del percorso in ingegneria meccanica, questo percorso di laurea non si concentra soltanto sulla meccanica, ma darà anche conoscenze di elettronica e nuove tecnologie utilizzabili. Così da avere più margine operativo sul posto di lavoro;
  • Laurea in design del prodotto industriale, è il percorso di laurea che più avvicina uno studente alla figura di car designer in quanto esistono specializzazioni come l’automotive design che si focalizzano proprio sulla progettazione delle automobili.

Dopodiché, intraprendere dei master in automotive, car design o sviluppo dei prodotti, potrebbe essere la scelta vincente per presentarsi a dei colloqui con più specializzazioni ed essere assunti dall’azienda.

Infine, sia prima di iniziare a lavorare in questo settore sia quando ci si lavora già da anni, sono consigliati corsi di progettazione meccanica che diano al discente maggiori competenze riguardanti la progettazione con programmi specifici così da creare nuovi modelli e aggiornarsi sulle innovazioni apportate ai programmi negli anni.