Mar. Ott 22nd, 2019

DotMagazine.it

Tutte le news sul mondo automotive

Ford, Toyota, GM e SAE collaborano sugli standard per le auto a guida autonoma

2 min read

Sebbene numerose case automobilistiche e aziende tecnologiche continuino a testare e spingere verso l’obiettivo di implementare auto a guida autonoma, gli standard e le norme di sicurezza sono quasi inesistenti. Con una nuova partnership tra Ford, Toyota, General Motors e SAE International, il Consorzio per la sicurezza dei veicoli automatizzati (AVSC – Automated Vehicle Safety Consortium) spera di cambiare questa situazione.

LEGGI ANCHE: Ecco come le auto senza conducente possono portarti lontano

Annunciato mercoledì, l’obiettivo di AVSC è quello di aiutare a garantire che le auto a guida autonoma di livello 4 e di livello 5 si sviluppino in ambienti sicuri. Sulla scala dell’autonomia SAE, il Livello 5 è il più alto con input pari a zero richiesto da un essere umano in qualsiasi scenario.

L’AVSC ritiene di colmare una lacuna nello spazio automobilistico autosufficiente in quanto creerà un quadro per le linee guida sulla sicurezza che può utilizzare per lavorare con gli organi di governo e altre agenzie. In definitiva, i governi devono emanare leggi per rendere le auto a guida autonoma accettabili per le strade pubbliche, soprattutto se i futuri veicoli autonomi non dispongono di volanti o pedali tipici per i conducenti umani.

All’annuncio dell’organizzazione, l’AVSC ha anche prodotto la sua prima proposta: una roadmap delle priorità su cui concentrare l’attenzione. Per iniziare, il gruppo vuole rendere lo sviluppo e le normative accessibili a qualsiasi sviluppatore, produttore o integratore tecnologico. Inoltre, l’attenzione si concentrerà inizialmente sulla condivisione dei dati, sulle interazioni tra auto a guida autonoma e conducenti umani, e su una serie di linee guida per eseguire test in sicurezza.

Ford, General Motors e Toyota hanno detto che le auto a guida autonoma devono essere sviluppate nel rispetto del pubblico e che spetta alle aziende dimostrare che questa tecnologia è affidabile.

Il gruppo prevede di condividere più informazioni sulla sua visione e discutere più dettagli durante l’anno; inoltre parlerà durante il SAE International’s World Congress Experience che inizierà il 9 aprile.